Faq

Faq
  • Vita

  • Tra qualche mese scade la mia polizza Sara Vita: invece di riscuotere il capitale maturato, vorrei lasciarlo in gestione ai vostri esperti e continuare a godere di un buon rendimento. E' possibile?

    Se lo desideri, puoi reinvestire il capitale maturato - a tempo indeterminato - in un prodotto specifico, senza alcun onere aggiuntivo e con la possibilità di ritirare le somme in qualsiasi momento - totalmente o parzialmente - continuando a beneficiare dei rendimenti relativi al fondo a cui la polizza è collegata.

  • Quali limiti di età esistono per la polizza vita?

    Normalmente esiste un limite di età, variabile a seconda della tipologia delle coperture assicurative, oltre il quale non é più possibile sottoscrivere una polizza. Nelle polizze cosiddette "caso morte", in particolare, se hai superato i 60 anni di età è necessario sottoporti a una visita medica.

  • Posso riscuotere il capitale maturato prima della scadenza?

    Si è possibile, dietro tua esplicita richiesta. Se lo fai, hai diritto ad un importo (valore di riscatto), purché tu abbia corrisposto almeno tre annualità di premio (se la durata della polizza non é inferiore a cinque anni, o di almeno due annualità di premio, se detta durata é inferiore a cinque anni).

    I criteri per il calcolo del valore di riscatto sono indicati in polizza; nella nota informativa, che ti è stata consegnata prima della sottoscrizione della polizza, sono riportati tali valori per alcuni casi esemplificativi.

    Il riscatto é un'operazione generalmente svantaggiosa se effettuata nei primi anni del contratto; pertanto, se tu avessi bisogno solo temporaneamente di monetizzare quanto accantonato, ti consigliamo - in alternativa - di richiedere un prestito alla tua compagnia.

  • La mia polizza vita sta per giungere a scadenza, cosa devo fare per ricevere la prestazione assicurata a tale data?

    Devi inviare alla compagnia:

    • la richiesta di pagamento per scadenza firmata anche dal contraente se persona diversa
    • l'originale di polizza
    • le eventuali appendici.

     

     

    Il contraente potrà anche chiedere "l'opzione in rendita" o il "reinvestimento del capitale a scadenza", quando previsto dalle condizioni contrattuali della polizze vita sottoscritta. In caso di reinvestimento verrà offerto al beneficiario della polizza in scadenza di reinvestire su un prodotto appositamente predisposto, dalle caratteristiche di assoluto interesse e dedicate in esclusiva ai clienti con polizze Sara Vita in scadenza.

  • E' vero che le polizze vita sono impignorabili e insequestrabili?

    Sì, è vero: le somme corrisposte dalla società al contraente o al beneficiario non sono soggette ad azione legale esecutiva o cautelare.

  • I capitali assicurati entrano nell'asse ereditario?

    No, come prevede l’art. 1920 del codice civile, i capitali assicurati non rientrano nell'asse ereditario.

  • Mi è giunta una lettera che parla di benefici fiscali. Esattamente di che si tratta?

    Le polizze sottoscritte entro il 31/12/2000 danno diritto a una detrazione d'imposta pari, sulla base della normativa vigente, al 19% del premio, con il massimo di € 530,00. Occorre anche ricordare che, per chi utilizza il modello 730 (presentabile dai lavoratori dipendenti attraverso la propria azienda), il beneficio fiscale del 19% relativo al premio pagato viene rimborsato dal sostituto d'imposta (il datore di lavoro), direttamente in busta paga, se non va a compensare le imposte di altri redditi. Le polizze stipulate dal 1 gennaio 2001 sono invece assoggettate a un regime fiscale che prevede la detrazione d'imposta solo per i premi relativi alle polizze di rischio (ad es. Temporanee per il caso morte) o, per le altre tipologie di polizze, per la parte di premio a copertura del rischio morte, sempre nei limiti sopra indicati.

  • Posso trasformare tutto il capitale in rendita?

    Prima della scadenza della polizza (o al termine previsto per il versamento dei premi), puoi scegliere una modalità di liquidazione del contratto diversa da quella pattuita in polizza e optare per la rendita in luogo del capitale, dandone comunicazione alla compagnia e precisando la rateizzazione prescelta.

  • Posso cambiare il beneficio di una polizza? E come?

    Se lo desideri, puoi revocare o modificare in qualsiasi momento antecedente la data di scadenza della polizza la designazione del beneficiario, attraverso una comunicazione scritta alla compagnia o per testamento.

  • Mi sono venuto a trovare nella situazione di non poter effettuare il versamento dei premi della mia polizza vita. Come mi posso comportare?

    Una possibilità è quella di richiedere la “riduzione di premio”. La riduzione, che si attua solo dietro tua esplicita richiesta, può essere attivata purché tu abbia corrisposto almeno tre annualità di premio (se la durata della polizza non é inferiore a cinque anni, o di almeno due annualità di premio, se detta durata é inferiore a cinque anni): attivando la riduzione hai la facoltà di sospendere il pagamento delle rate di premio. In tal caso, il contratto rimarrà in vigore per un capitale assicurato ridotto in misura proporzionale al numero di annualità corrisposte rispetto alle annualità previste. Il capitale continuerà a rivalutarsi.

  • Infortuni

  • Cosa vuol dire che una polizza è "modulabile"?

    Una polizza infortuni è modulabile quando non prevede una copertura uguale per tutti: puoi costruirla secondo le tue esigenze e le tue necessità di spesa.

    Ad esempio Saradefender, grazie a ben 11 combinazioni di garanzie, può rispondere a qualsiasi esigenza di copertura, dalle più semplici alle più complesse.

  • Sono uno sportivo: con la mia polizza sono coperto per gli eventuali infortuni?

    Dipende dalla polizza sottoscritta e dal tipo di sport praticato. Normalmente però le polizze comprendono la maggior parte delle attività sportive amatoriali. Sono invece sempre escluse le attività sportive svolte a livello professionistico.

    Esistono alcune attività, però, particolarmente rischiose che anche se svolte a livello amatoriale non vengono coperte dalle assicurazioni. Alcune di queste attività, però, possono però essere ricomprese con apposite procedure. Rivolgiti al tuo Agente per maggiori informazioni.

  • La polizza infortuni ha vantaggi fiscali?

    Sì, una parte del premio di polizza è fiscalmente detraibile purché ricorrano i requisiti di cui al DPR n.917 del 22/12/1986 e successive modifiche, nei limiti previsti dall’art. 13 bis comma 1 lett. F (limiti di reddito).

  • Cosa è l'infortunio extraprofessionale?

    Si tratta di un infortunio che avviene durante il tempo libero, quindi non legato all'attività lavorativa. Sono eventi che possono accadere durante lo sport, nel week end, durante le ferie o semplicemente a casa!

  • Casa

  • Ho sottoscritto la garanzia assistenza: a chi posso rivolgere in caso di necessità?

    L’Assicurato che si trovi in difficoltà durante il periodo di validità della polizza dovrà prendere contatto con la Centrale Operativa, attiva 24 ore su 24 tutti i giorni dell'anno chiamando il Numero Verde 800.095.095 (dall'esterno +39.02.66165538)

  • Vorrei sottoscrivere una polizza casa che che abbia dentro anche la rc del capofamiglia;che differenza c'è tra proprietà del fabbricato e vita familiare?

    La prima attiene alla responsabilità che deriva dalla proprietà dell'immobile come ad esempio la rottura di tubi, eventuali danni arrecati a seguito di lavori di manutenzione, ecc. La vita familiare copre invece i danni che avvengono nella normale vita di relazione e quindi anche al di fuori della casa stessa. Inoltre permette di tutelarsi contro i danni derivanti da conduzione di appartamenti in qualità di inquilini.

    Un esempio degli eventi coperti dalla vita familiare: l’infortunio causato a terzi sciando o in una gita fuori porta, il pallone che rompe la finestra del vicino. Per una copertura più completa, è possibile sottoscrivere ambedue le garanzie insieme.

  • La polizza del condominio non copre anche gli eventi che possono accadere al mio appartamento?

    Alcuni di questi eventi (come l’incendio) sono coperti anche dalla polizza condominiale, ma non tutti e comunque non allo stesso modo. Ti ricordiamo che il grado di copertura di una polizza dedicata alla tua casa è molto più ampio e completo delle polizze condominiali, quindi rivolgiti al tuo Agente per saperne di più.

  • vorrei assicurare la mia casa ma sono in affitto. Posso sottoscrivere una polizza anche se non sono il proprietario?

    Certamente, sia l’inquilino che il proprietario possono sottoscrivere senza differenze una polizza per l’immobile. Lo puoi fare in modo molto semplice come affittuario (il c.d. “rischio locativo”) o, se preferisci, in nome e per conto del proprietario stesso.

  • Le seconde case (al mare, in montagna, ecc.) sono assicurabili?

    Si, certamente. Le polizze Sara permettono di assicurare anche le seconde case; solo per il furto, però, è prevista una procedura a parte. Se sei interessato a sottoscrivere questa garanzia per la tua seconda casa rivolgiti in Agenzia: ti verranno fornite tutte le informazioni necessarie per sapere come assicurarla anche per il furto.

  • Quali dati servono per fare un preventivo?

    Per la garanzia furto occorre fornire la provincia di ubicazione dell’immobile e la tipologia (appartamento, villino, casa isolata, ecc.). Se si tratta di un appartamento ti verrà chiesto anche il piano.

    Per le altre garanzie (incendio, rc famiglia, ecc.) basta la provincia di residenza.

  • Ho sottoscritto la garanzia Tutela Legale: a chi posso rivolgermi in caso di necessita?

    Il servizio di consultazione telefonica, riservato agli Assicurati con la garanzia Tutela Giudiziaria, consente di ottenere senza alcuna spesa notizie e informazioni orientative su argomenti di natura giuridica riguardanti fatti attinenti le garanzie prestate, nonché sulla gestione delle pratiche di sinistro. Il Numero Verde 800.861.112 è raggiungibile tutti i giorni feriali - escluso il sabato - in orario d'ufficio

  • Malattia

  • Cosa sono le esclusioni? E le preesistenze?

    Esistono dei rischi non coperti dalla polizza (rischi esclusi) tutti riportati sul Fascicolo Informativo di cui ti raccomandiamo di prendere attenta visione. In particolare sono esclusi dalla garanzia gli stati patologici, anche se conseguenti ad infortunio, già conosciuti e/o diagnosticati al momento della stipula della polizza (preesistenze).

  • Cosa è una "presa in carico"?

    Si tratta di una particolare procedura per la quale, nei limiti delle garanzie di polizza, la Compagnia provvede a prenotare e pagare direttamente al centro  convenzionato la prestazione.

  • La rete convenzionale è solo italiana o anche all'estero?

    La rete dei centri convenzionati è su territorio nazionale: Sara ha selezionato un network di assoluta eccellenza.

  • Come faccio a prenotare una visita/una prenotazione in un centro convenzionato?

    Basta rivolgersi alla Centrale Operativa; il numero lo trovi nel Fascicolo Informativo della tua polizza. Saranno loro a contattare la sede prescelta – o a consigliartela, in base all’esigenza – in modo da fissare l’appuntamento.

  • Auto

  • Nell'attestato di rischio appare un sinistro che non ho avuto. Cosa devo fare per correggere l'errore?

    Contatta la tua Agenzia e segnala l’errore: sarà avviata una procedura di verifica e di correzione dell’attestato di rischio.

  • Il guidatore di una macchina è assicurato per gli infortuni in caso di sinistro?

    In caso di sinistro con colpa, la polizza RCA copre solamente i terzi danneggiati ma non il guidatore. Se vuoi sottoscrivere una garanzia che copra gli infortuni puoi utilizzare le coperture "infortuni del conducente" come Sicuri in viaggio, che con le sue formule garantisce il guidatore (su qualsiasi auto) o un veicolo specifico (indipendentemente da chi lo guida).

  • Ho sottoscritto una polizza con dentro la garanzia assistenza ma non mi è mai arrivata la tessera ACI a casa. Cosa devo fare?

    Recati in Agenzia a richiedere il duplicato: ti verrà recapitato a casa entro sessanta giorni.

  • La garanzia assistenza è valida anche fuori dall'Italia.

    Sì, in tutti i paesi dell'Unione Europea più Croazia, Islanda, Liechtenstein, Norvegia, Principato di Monaco, Svizzera, Andorra, Bosnia – Erzegovina, Gibilterra, Macedonia, Serbia, Montenegro, Turchia (limitatamente alla parte europea).

  • Dove posso consultare il mio attestato di rischio?

    L'attestato è disponibile almeno 30 giorni prima della scadenza contrattuale nell'area personale a te riservata sul nostro sito, cui puoi accedere con le credenziali in tuo possesso. Se ancora non sei registrato basta  inserire il tuo codice cliente ed il numero di polizza nell'area personale per ottenere le tue credenziali.

  • A cosa serve l'attestato di rischio?

    L'attestato di rischio è il documento che l'impresa mette a disposizione dell'assicurato per via telematica in occasione di ciascuna scadenza contrattuale della polizza. Contiene i seguenti elementi:

    - la denominazione dell'impresa assicuratrice

    - il nome ed il codice fiscale del contraente o denominazione sociale e partita IVA se si tratta di persona giuridica

    - il nominativo e il codice fiscale del proprietario o di altro avente diritto

    - il numero di polizza

    - la forma tariffaria in base alla quale è stipulato il contratto (Bonus\Malus, con franchigia ecc..)

    - la data di scadenza della polizza

    - la classe di provenienza e di assegnazione del contratto (per le forme Bonus\Malus)

    - la classe di merito di assegnazione CU (conversione universale) per i veicoli per i quali è prevista

    - il numero e la tipologia dei sinistri verificatisi negli ultimi 5 anni

    - gli importi delle franchigie richiesti all'assicurato e non corrisposti

    - la targa del veicolo

    - la firma dell’assicuratore.

  • A cosa serve la carta verde?

    La carta verde è un documento che permette di estendere la copertura RCA (se validamente in corso) ai paesi aderenti alla apposita convenzione. Si tratta di paesi extra UE; in quelli dell'Unione Europea, invece, l’assicurazione RCA è sempre valida. Per richiederla basta recarsi alla propria Agenzia.

    Per conoscere il dettaglio dei paesi aderenti clicca sul seguente link: UCI.

  • Ho cambiato casa: come faccio a trasferire la polizza nell'Agenzia Sara più vicina alla mia nuova abitazione?

    Basta recarsi nella nuova Agenzia con le polizze in corso e fare richiesta di trasferimento. La nuova Agenzia, dopo essere stata autorizzata dalla direzione, prenderà in carico i tuoi contratti assicurativi.

  • Posso pagare in un'Agenzia diversa da quella nella quale sono assicurato?

    Certamente. Devi solo ricordarti di portare con te la documentazione di polizza che devi pagare o la lettera di rinnovo.

  • Quali dati servono per fare un preventivo?

    Per effettuare un preventivo corretto conviene avere a portata di mano sia il libretto della macchina da assicurare che l'eventuale precedente polizza. Sono infatti necessari dati come:

     - Marca, modello e allestimento della tua auto

    -  Data prima immatricolazione

    - Classe bonus/malus, cioè quella che ti sarà assegnata alla scadenza annuale della tua attuale polizza

    - Sinistri con colpa, o che hanno causato danni a persone compresi i trasportati a bordo della tua autovettura,  avvenuti negli ultimi cinque anni.

  • Per quanto tempo è valido un preventivo?

    Per sessanta giorni dalla data del preventivo. Nei sessanta giorni che seguono, il prezzo e le condizioni riportate nel preventivo (che riporta un numero seriale identificativo) verranno rispettate (o al massimo, migliorate!)

  • C'è differenza tra preventivo via web e preventivo fatto in agenzia?

    No, nessuna. Sono ambedue validi se riportano tutti i dati e il numero identificativo e durano entrambi per sessanta giorni.

  • Il rinnovo della mia polizza è automatico?

    No, a partire da gennaio 2013 è stato abolito il tacito rinnovo ed è stato quindi eliminato l'obbligo di dare disdetta in capo all'assicurato.

  • La mia classe bonus malus e quindi anche il premio è errata. Cosa devo fare per correggerla?

    Occorre rivolgersi alla propria Agenzia e segnalare l’errore; sarà l'Agenzia ad avviare la procedura di verifica e correzione.