Reclamo inviato

Gestione Reclami

 

Il tuo reclamo è stato inviato.

Eventuali reclami riguardanti il rapporto contrattuale, un servizio assicurativo o la gestione dei sinistri possono essere formulati o utilizzando il form precedente o inoltrandoli per iscritto a:

 

Per Sara Assicurazioni

Sara Assicurazioni Spa

Direzione Affari Legali e Societari – Funzione Reclami
Via Po, 20 -00198 Roma – Italia
Fax 06.8475254
eMail: gest.reclami@sara.it

 

Per Sara Vita

Sara Vita Spa

Direzione Affari Legali e Societari – Funzione Reclami
Via Po, 20 -00198 Roma – Italia
Fax 06.8475259
eMail: gest.reclami@sara-vita.it

 

L'impresa dovrà fornire un riscontro  entro 45 giorni dal ricevimento del reclamo.

Per Sara Assicurazioni e per i prodotti di risparmio e investimento di Sara Vita, qualora l’esponente non si ritenga soddisfatto dall’esito del reclamo o in caso di assenza di riscontro nel termine massimo di quarantacinque giorni ovvero in caso di reclami non riguardanti il contratto, un servizio assicurativo o la gestione di un sinistro, ma relativi alla mancata osservanza di altre disposizioni del Codice delle assicurazioni (D.Lgs.209/2005) e delle relative norme di attuazione, potrà rivolgersi per iscritto all’IVASS Via del Quirinale, 21 - 00187 Roma - fax 06.42.133.745 o 06.42.133.353 - ivass@pec.ivass.it,   utilizzando l’apposito modello messo a disposizione dall’Ivass www.ivass.it/ivass_cms/docs/F2180/Allegato2_Guida%20ai%20reclami.pdf.Il reclamo dovrà contenere:

a)    nome, cognome e domicilio del reclamante, con eventuale recapito telefonico;

b)    individuazione del soggetto o dei soggetti di cui si lamenta l’operato;

c)    breve ed esaustiva descrizione del motivo di lamentela;

d)    copia del reclamo presentato all’impresa di assicurazione e dell’eventuale riscontro fornito dalla stessa;

e)    ogni documento utile per descrivere più compiutamente le relative circostanze.

Per i prodotti previdenziali di Sara Vita SpA, qualora la risposta non sia stata fornita nei tempi previsti o non sia ritenuta soddisfacente, è possibile scrivere direttamente alla COVIP presentando un esposto. Per le modalità da seguire per avanzare un esposto, invitiamo a prendere visione dell'apposita Guida "La trasmissione degli esposti alla COVIP" consultando il sito www.covip.it

 

Per la risoluzione delle liti transfrontaliere è possibile presentare reclamo all’IVASS o direttamente al sistema estero competente chiedendo l’attivazione della procedura FIN-NET. Il sistema competente è individuabile accedendo al sito internet:   ec.europa.eu/finance/fin-net/members_en.htm

 

Resta salva la facoltà di adire l’Autorità Giudiziaria oltre alla facoltà di ricorrere a sistemi alternativi di risoluzione delle controversie con le modalità di seguito indicate:

  • Conciliazione paritetica: Le controversie che possono essere trattate mediante la conciliazione paritetica sono quelle relative a sinistri r.c.auto la cui richiesta di risarcimento non sia superiore a 15.000,00 euro. Può attivare la conciliazione paritetica il consumatore che abbia presentato una richiesta di risarcimento del danno all’impresa e non abbia ricevuto risposta, oppure abbia ricevuto un diniego di offerta, oppure non abbia accettato, se non a titolo di acconto, l’offerta di risarcimento dell’impresa. Per accedere alla procedura il consumatore può rivolgersi ad una delle Associazioni dei consumatori aderenti al sistema, indirizzandole una richiesta di conciliazione, utilizzando il modulo che si può scaricare dai siti internet delle stesse Associazioni dei consumatori e dell’ANIA, ed allegando copia della documentazione in suo possesso (richiesta di risarcimento, modulo CAI ed eventuale risposta dell’impresa). La procedura non comporta costi per il consumatore fatta salva l’eventuale iscrizione all’Associazione a cui conferisce il proprio mandato. Maggiori informazioni sulla procedura di conciliazione paritetica e sulle modalità per accedervi possono essere trovate sul sito della Sara (www.sara.it) , sui i siti delle Associazioni dei consumatori aderenti all’accordo e sul sito dell’ANIA (www.ania.it).
  • negoziazione assistita: la negoziazione assistita è un istituto introdotto con il D.L. n. 132/2014 e consiste in una procedura condotta dagli avvocati nominati dalle parti che si incontrano con il fine di cercare una soluzione bonaria alla controversia insorta con la Compagnia. Può essere sempre utilizzata in via facoltativa, anche al di fuori dei casi in cui la legge la prevede come procedura obbligatoria, prima di ricorrere in giudizio
  • mediazione: è un istituto introdotto con il D.Lgs. n. 28/2010 e si differenzia dalla negoziazione perché è prevista la presenza, oltre che degli avvocati che rappresentano le parti, di un soggetto terzo, estraneo, e quindi imparziale, denominato mediatore. La mediazione si svolge avanti uno degli Organismi di mediazione scelto dalla parte richiedente, tra quelli indicati nell’elenco presente sul sito (link attualmente assente).

Per Sara Vita (Previdenza complementare)
Eventuali reclami riguardanti il rapporto contrattuale o la gestione dei sinistri devono essere inoltrati per iscritto a:

  1. a mezzo posta:
    Sara Vita Spa - Gestione Reclami - Via Po 20, 00198 Roma •
  2. a mezzo fax:
    Sara Vita Spa - Gestione Reclami - fax 06.8475259/25 1 (tel. 06.847530.1)
  3. via e-mail: gest.reclami@sara-vita.it.

Qualora la risposta non sia stata fornita nei tempi previsti o non sia ritenuta soddisfacente, è possibile scrivere direttamente alla COVIP presentando un esposto. Per le modalità da seguire per avanzare un esposto, invitiamo a prendere visione dell'apposita Guida "La trasmissione degli esposti alla COVIP" consultando il sito www.covip.it

Rendiconto Annuale sull'attività di Gestione dei Reclami