Giornate a rischio

25-09-2016

Quando siamo all’interno della nostra casa ci sentiamo protetti, avvolti dalle nostre sicurezze, che visualizziamo nei muri, nelle porte, nelle finestre, insomma nella struttura fisica del nostro appartamento. Per questo lo chiamiamo spesso con termini quali “rifugio” o “tana”, proprio per significare quanto ci sia cara la soddisfazione di quel senso atavico di protezione che ogni persona sente necessaria quando rientra dal lavoro, quando dorme, quando è in seno alla sua famiglia e quando è circondato dai suoi oggetti più cari, quelli che ognuno di noi custodisce con cura per il loro valore affettivo, pratico e in molti casi anche economico. 

Sei un appassionato di arte? A casa tua non mancherà certo un quadro, una scultura, un disegno, insomma oggetti che a prescindere dal valore quotato, avranno la tua massima attenzione. 

O forse sei un appassionato di musica, ad esempio un collezionista di rarità discografiche o vinili, o meglio ancora sei un musicista che ama conservare la chitarra sulla quale hai iniziato il tuo percorso artistico, messa in bella mostra accanto all’ultimo modello di chitarra elettrica uscita sul mercato e per la quale si, hai speso tanti soldi. Forse troppi per tua moglie, ma questo è un altro discorso.

Più comunemente, potresti essere un appassionato di tecnologia e proprio non riesci a fare a meno di versare alla Apple le tue risorse economiche, affinchè  l’ultimo modello di computer non possa mai mancare sulla tua scrivania.

Adesso concentrati su quanto importanti per te possono essere queste cose, e da uomo razionale quale sei immagina anche che un bel giorno potrebbe capitarti di lasciare  in carica l’alimentatore del tuo telefono cellulare e uscire per andare al lavoro, portandoti dietro il telefono dopo averlo staccato, dimenticandoti di scollegare la presa dal muro. Dai, non dire che non ti è mai successo: succede a tutti.

Ebbene, hai letto le statistiche? Spesso alcuni di questi alimentatori, per un semplice sbalzo di corrente e a volte perché non sono prodotti dalla fabbrica autorizzata i…prendono fuoco. Spesso li carichiamo sul comodino accanto al letto, ci sono le lenzuola, ed è un attimo. Sei in ufficio, ti squilla il telefono ed è la portiera che ti avverte: il tuo appartamento è in fiamme.

Si, fai pure gli scongiuri, ma ti costa meno, davvero MOLTO meno, impedire che la legge di Murphy ti annoveri fra i suoi migliori esempi. Chiedici come.

Condividi questo articolo