Prima di partire per un lungo viaggio

25-09-2016

Confessiamolo: molti di noi sono irresistibilmente attratti dagli accessori dedicati all’automobile. L’ultimo modello di navigatore, lo speaker bluetooth per il viva voce, il supporto ipertecnologico per il cellulare, e potremmo aggiungere anche la dash cam, il segnalatore acustico per la retromarcia, il proiettore dei dati di navigazione sul cristallo del parabrezza e via di seguito.

I negozi specializzati nella vendita di accessori sempre più tecnologici sembrano aumentare per numero, specialmente quelli online. Dai tappetini in finto coccodrillo alle luci viola da collocare sotto la scocca della macchina passando per i tappi fluorescenti da sostituire alle oneste valvole degli pneumatici per rendersi più visibili, c’è una disponibilità immensa di cineserie che ci vengono proposte con la scusa di rendere il nostro mezzo di spostamento più visibile o più sicuro.

Per questa ragione sempre più spesso, quando siamo alla guida del nostro veicolo, vediamo passarci accanto automobili che sembrano prepararsi ad una viaggio interstellare o che non sono molto diverse dalla celeberrima automobile/macchina del tempo creata da “Doc” Brown nel film RITORNO AL FUTURO.

Purtroppo tutti gli accessori di questo mondo non sostituiranno mai un sano controllo alle parti fondamentali della nostra autovettura, quindi prima di trasformare la nostra normale utilitaria in un luna park ambulante, forse faremmo bene a ricordarci di fare un check semplice e completo.

Non possiamo prescindere dal controllare le gomme, dal cui buono stato dipende la tenuta della nostra macchina su strada; il controllo dei livelli di acqua ed olio ci aiutano a scartare un bel po’ di imprevisti, e verificare che i nostri freni rispondano in maniera adeguata deve rientrare senz’altro fra le prime verifiche.

Le luci sono un altro fattore fondamentale, spesso trascurato quando ci si muove in città, ma assolutamente da tenere ben presente fra i controlli prima di partire per un viaggio che prevede anche percorsi autostradali o notturni.

In ogni caso avere un buon meccanico di fiducia che possa fare un check alla macchina è sempre l’opzione migliore al fai-da-te. L’importante è ricordarsi di metterlo in condizioni di farvi davvero un buon controllo, e questo significa avvertirlo per tempo che state per fare uno spostamento che merita una piccola revisione.

Per tutto il resto? Be’, per tutto il resto c’è Sara.

Condividi questo articolo